gian galeazzo visconti

LA STORIA DEL PRIMO DUCA DI MILANO E LE GRANDI OPERE ARCHITETTONICHE CHE CONTRIBUISCONO ALLA #BELLEZZACONTAGIOSA DELLA CITTA’

#storiedibellezza #bellezzacontagiosa

Questa settimana parliamo del primo Duca di Milano e di cosa ha fatto per rendere #bella la città, Gian Galeazzo Maria Visconti.

Figlio di Galeazzo II e Bianca di Savoia, diede sempre prova di grande sagacia e una predilezione per la vita militare. Dopo un periodo di tensioni familiari, Gian Galeazzo divenne Signore di Milano.

gian galeazzo viscontiSeguendo la volontà di Gian Galeazzo, il 23 Maggio 1385 iniziò la costruzione del Duomo di Milano, uno dei simboli che ancora oggi contribuiscono alla #bellezacontagiosa della città.

Oltre all’avvio della costruzione del Duomo, Gian Galeazzo è passato alla storia anche per altre sue opere, tra cui il progetto per la costruzione della Certosa di Pavia e il completamento del palazzo di Pavia, cominciato da suo padre Galeazzo Visconti. Spese 300.000 fiorini d’oro in gigantesche opere d’ingegneria idraulica per poter deviare il fiume Mincio da Mantova e il Brenta da Padova.

Dopo aver sconfitto la casata dei Pusterla, grandi proprietari terrieri di Milano e dintorni, nel 1394, Gian Galeazzo invia un’ambasciata all’imperatore Venceslao in Boemia. Sceglie quale ambasciatore Fra Pietro Filargo da Candia dell’Ordine di San Francesco, suo parente, molto colto che più tardi diventerà arcivescovo di Milano, cardinale e infine papa nel 1409 con il nome di Alessandro V. Chiede all’Imperatore di essere elevato al rango di Duca di Milano in cambio di una cospicua somma di denaro. Sullo stemma del Ducato appare l’aquila imperiale che più tardi sarà mantenuta anche dagli Sforza.

Il progetto di Gian Galeazzo era d’unificare il nord Italia sotto un grande stato nazionale con Milano alla testa, analogamente a quanto stava avvenendo in quegli anni in Francia e in Spagna.

E TU COSA FAI PER LA #BELLEZZACONTAGIOSA DI MILANO?

COMMENTA QUI SOTTO

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *